giovedì 1 aprile 2010

Sinistra Ecologia Libertà: analisi del voto

DISCUTIAMONE A FONDO

Riceviamo e pubblichiamo
Il risultato elettorale di domenica scorsa in Lombardia ha premiato ancora una volta il centrodestra nonostante l'aumentato astensionismo ed il calo del PdL.
Per il centrosinistra il risultato non è per niente soddisfacente e dimostra ancora una volta che non riesce ad entrare in sintonia con quella parte di elettori che preferisconno restare a casa piuttosto ache andare a votare. L'elettorato lombardo non ha colto nella nostra azione politica la risposta a tutti i problemi che il governo Formigoni e quello nazionale non hanno saputo e non sanno risolvere.
Innanzitutto il lavoro. Di fronte al drammatico numero dei 380 mila posti di lavoro persi in questi ultimi periodi che dimostra che la Regione Lombardia ed il Governo nazionale non hanno un progetto industriale capace di rilanciare l'economia e quindi la creazione di nuovi posti di lavoro, l'elettorato non ci ha votato.
Dobbiamo cercare di proporci con un nuovo progetto di politica per la Lombardia.
Per quanto riguarda Sinistra Ecologia Libertà siamo decisamente soddisfatti per il risultato della Puglia che ha visto riconfermato in nostro Nichi Vendola.
Bisogna guardare a lui ed al suo modo di affrontare e risolvere i problemi se vogliamo invertire la tendenza elettorale in Lombardia dove si affermano valori razzisti e xenofobi.
Nonostante il seggio che siamo riusciti a conquistare con Chiara Cremonesi, eletta nella circoscrizione di Milano, non posso non sottolineare la nostra parziale delusione. Ci aspettavamo qualcosa in più.
A Tradate siamo andati bene e se la nostra percentuale fosse stata anche quella Regionale di eletti ne avremmo avuto qualcuno in più.
Giuseppe Scrivo è andato bene e le preferenze che ha ricevuto lo testimoniano.
Ora dovremo cominciare a pensare alla prossima scadenza elettorale e cioè l'elezione del sindaco a Tradate prevista tra due anni.
Ringraziamo tutti gli elettori che ci hanno permesso la partecipazione sottoscrivendo la lista e tutti coloro che ci hanno votato.
Francesco Liparoti ( SEL Tradate)

7 commenti:

Buon Lavoro ha detto...

Comunque siete stati bravi perchè in un momento come questo porre allìattenzione della popolazione i temi che avete proposto voi ci vuole coraggio...Siete una forza giovane e dovete insistere..all'inizio è dura ma poi cedrete che i risultati arriveranno...
Bravi mi piacete ! Mi piace da sempre Francesco Liparoti mi pica molto Pino Scrivo mi piace oil modo che avete di fare politica e credo che quando lo potrò fare aderirò al futuro partito...
E mi piacerebbe che l'inno del nuovo partito fosse Ciapat il camel e turnat a ca' Tant per intenderci quello che i detenuti cantavano a Prosperini quando è uscito dal carcere....

red ha detto...

Premetto che ho votato Sel ed ho sottoscritto la lista. Apprezzo Pino Scrivo per l'impegno che mette nel suo ruolo di consigliere e per la sua disponibilità.
Sono però pessimista sul fatto che le cose possono cambiare:
Vedo i genitori che mandano i loro figli alla scuola pubblica e devono comprare di tasca loro la carta igenica o le fotocopie eppure votano sempre gli stessi.
L'Alitalia è stata svenduta ed i debiti sono stati accollati ai cittadini eppure votano sempre gli stessi.
La Malpensa è stata uccisa eppure votano sempre gli stessi.
I figli dei potenti che vincono le elezioni hanno posti di prestigio ben pagati, mentre ai nostri figli toccano lavori da precari eppure votano sempre gli stessi.
Dicono che difendono i lavoratori e poi attaccano l'art.18 eppure votano sempre gli stessi.
Non sarà perchè in televisione ci sono sempre gli stessi?

magistratus ha detto...

a RED
troppo pessimista!
mettiti a lavorare a fai lavorare i tuoi amici, e vedrai che cambia!
Nulla è immutabile, tanto meno la LEGA!

red ha detto...

@magistratus

Non ti preoccupare la voglia di combatterere c'è sempre. Infatti non solo ho votato ma ho fatto votare Sel.

Volevo solo smuovere i neuroni di quelli che votano sempre gli stessi.

Mi piacerebbe avere anche un opposizione più combattiva.
Per esempio perchè non tappezzare la città con i dati di Malpensa con un bel "Grazie Lega"?.

O se vogliamo andare sul locale perchè non mostrare le immagini dello scempio urbanistico di Tradate con un "Grazie Lega"?

magistratus ha detto...

a RED
hai ragione....continua a stimolare, che qulcuno poi si muove ...io ci sto

Francesco Liparoti (SEL) ha detto...

Grazie a tutti per i commenti davero interessanti e stimolanti!
Credo che RED abbia ragione e penso che vedendo i risultati elettorali a tutti verrebbe la voglia di scrivere le cose che ha scritto lui.
Penso che abbiano ragione anche gli altri quando dicono che bisogna fare di più...
Ho cominciato a 17 anni ad occuparmi della cosa pubblica ed una cosa l'ho imparata e cioè che la colpa non è dell'elettore ma dlle forze politiche...
In questa tornata elettorale hanno cotato circa il 63% degli aventi diritto.Rispetto allo scorso anno ci sono stati circa 3 milioni e 800 mila votanti in meno.
Se le forze poltiche che èpropongono il cambiamento avessero convinto questi elettori con le loro proposte, i propri programmi, sarebbero andati a votare e probabilmente avrebbero vinto le elezioni.
Sono d'accordo con RED quando dice che dobbiamo fare di più...
Noi ce la stiamo mettendo tutta ma sono dell'aviso anch'io che nei prossimi due anni dovremo arrivare in tutte le famiglie per far conoscere "il modello amministrativo" della giunta leghista e le proposte di chi vuole una discontinuità con quel modello.

E' necessario però che tutti contribuiscanoi a questo modo di procedere.
Le sole forze politiche presenti in consiglio comunale non ce potranno fare se non saranno sostenute da una grossa partecipazione e mobilitazione di cittadinii come RED ed Annarita S. piuttosto che di Pungulus o di Magistratus per non citare gli altri che in questi due anni di vita del Blog l'altratradate si sono fatti sentire.

Grazie ancora e spero che SEL continui a fare discutere .
Buona Pasquetta a Tutti

Francesco Liparoti ( SEL)

Pino ha detto...

Dovremmo provare a coinvolgere di più la cittadinanza. Per esempio entro la fine di Aprile il Consiglio Comunale deve approvare il bilancio. Sarebbe interessante discuterne in un'assemblea pubblica per individuare emendamenti da sottoporre all'approvazione del Consiglio Comunale.