mercoledì 20 gennaio 2010

Bossi jr, «per ora» non è nel listino, ma alla Lega sei candidati su sedici

LARGO A RENZO BOSSI


MILANO –Le voci si rincorrono da giorni: Renzo Bossi, il figlio del Senatùr, nel listino di Formigoni (a Tradate lo conosciamo bene, perchè fu ripetutamente bocciato agli esami di maturità n.d.r.) L’erede del Capo fra i sedici che potrebbero trovare un posto sicuro al Pirellone? «Per ora non c’è alcuna conferma» precisa una fonte che abbiamo contattato ieri sera e che può monitorare il susseguirsi di “ingressi” e “uscite” di potenziali candidati proprio dal listino. «Per ora», rimarca lasciando intendere che da qui alla compilazione definitiva dell’elenco tutto può accadere.

(clicca qui)


7 commenti:

Il pescivendolo. ha detto...

Berlusconi per le elezioni europee ha "imposto" alcune candidature "del tutto nuove" al PDL (Comi,Ronzulli ecc...),le ha sostenute e fatte eleggere. Almeno sono brave a scuola e qualificate professionalmente,....ma
Umberto ora chi ci propone:
LA TROTA, pluribocciata all'Arcivescovile Bentivoglio...una scelta "fatta in casa".
Il pescivendolo.

ex iscritta di Forza Italia ha detto...

al pescivendolo

comunque il tuo Berlusconi, non ha fatto di meglio, perchè quelle lì al massimo potrebbero continuare a fare le impiegate o le segretarie per qualche uomo potente di FI. Non sono pronte per fare le europarlamentari!
E non rispondono all'elettorato ma solo a Berlusconi.
Il figlio di Bossi non riesce neppure a sQuola!
Speriamo che finisca l'era del Berlusca e del Senatur

Il pescivendolo ha detto...

Per ex iscritta a FI:
Diamoci dentro e...speriamo.
Il pescivendolo.

arrapato ha detto...

A me piacciono le escort....

Roma Ladrona ha detto...

...ancora un altro leghista da mantenere con i soldi di roma ladrona e di tutti i cittadini.
E poi dicono che al sud esistono i picciotti.
Minchia qui il sud lo hanno superato da una vita e mezzo.
E tu pirla, continua a votarli.
Prima o poi ti diranno che per fare il federalismo dovrai svendere la tua casa.
Io ho solo il volta stomaco a sentire interviste di personaggi che pur di essere visibili si inventano metafore che non ci azzeccano un cazzo, ES. come quella che l' UDC è un partito che è come il nome del suo capo (è stato detto un partito CASINO, come CASINI Pierferdinando).
Non si capisce un cazzo...
Meglio un vecchio socialista, meglio una via a Craxi o un buon democristiano che un Leghista che piazza uomini e cancella il territorio.
Vedremo alla fine ne piglieranno ancora un sacco di voti, ma prima o poi finirà anche per loro.
Vedrai che si faranno fuori da soli.

ex leghista ha detto...

q questo genio si prenderà pure uno stipendio con i fiocchi. Fare il consigliere regionale oramai è una faccenda sui 10 mila euro mensili e oltre!!!!
evviva! Roma Ladrona! Bravo BOSSI!

carletto ha detto...

Se fossi un leghista e il figlio di bossi andasse veramente la , mi vergonerei....e non solo per questo ! peccato che non abbiamo alternative in Italia